Progettare un giardino: le 5 regole base

Progettare un giardino: le 5 regole base

Stai per trasferirti nella tua nuova, bellissima casa. Manca poco ormai, ogni dettaglio è al suo posto, tutto è perfetto tranne una cosa: il giardino.

Hai infatti uno splendido spazio all’aperto da poter sfruttare, purtroppo però non sai da dove iniziare per valorizzarlo al meglio. Ma non temere, puoi ancora rimediare!

Eccoti allora le cinque regole base per rendere il tuo giardino un posto bellissimo e accogliente.
E ricorda, questi consigli vanno bene anche per te che stai pensando di modificare o ampliare uno spazio verde già esistente.

Iniziamo subito!

#1 Studiare e pianificare

progettare-un-giardino-pollice-verdePer te che ami la natura poter godere di uno spazio verde tutto tuo vuol dire realizzare un sogno: dedicarti al giardinaggio e all’orto, godere di un po’ di relax, mangiare all’aperto con la tua famiglia e gli amici. Che meraviglia!

Ma per poter fare tutto questo è necessario studiare e progettare le aree a disposizione, creare spazi belli e funzionali: ma come si fa a capire quale zona dovrà essere destinata al prato? E il vialetto? E la pavimentazione? Quali piante dovrai scegliere? Le siepi ci stanno? Quali alberi possono essere piantati? L’impianto d’irrigazione serve oppure no?

Queste sono solo alcune delle domande che ci si deve porre prima di iniziare i lavori in giardino. Vietato improvvisare dunque: ogni cosa deve essere valutata nei minimi dettagli per evitare gravi errori e sprechi di denaro.

Tutto qua? Niente affatto: abbiamo appena iniziato!

#2 Rispettare l’ambiente circostante

progettare-un-giardino-pollice-verde

Armonia ed equilibrio sono i due fattori fondamentali da considerare se vuoi che il tuo giardino non sia un pugno in un occhio, ma un’irrinunciabile estensione della tua abitazione.

Capire il contesto paesaggistico in cui s’inserisce il tuo Spazio Verde è indispensabile. Ad esempio, molti anni fa erano in voga i classici giardini all’italiana che sembravano diventare quasi un tutt’uno con i palazzi e le ville che circondavano: spesso, per ottenere questo effetto, venivano usate piante sempreverdi alle quali venivano date forme geometriche, regolari e ben strutturate.

Oggi invece si preferisce optare per un giardino che sembri quanto più naturale possibile, quasi come se l’uomo non fosse mai intervenuto. Un giardino che riesca a integrare perfettamente elementi naturali e artificiali, che sia magnifico da ogni punto di vista e prospettiva, che sia coerente nello stile e nella forma.

Le domande che devi porti quindi sono:

• Cosa mi piace?
• Che esigenze ho?
• Ma soprattutto, quello che sto progettando c’entra qualcosa con il resto della casa e del paesaggio?

Una volta risolti questi quesiti potrai pensare di iniziare i lavori!

#3 Selezionare le piante

Una Palma in una casa di montagna? Non c’entra niente, te ne rendi conto pure tu.

Selezionare con un criterio le piante che andranno a riempire il tuo giardino è un altro degli aspetti fondamentali della progettazione. È vero che il gusto personale gioca molto nella scelta, ma vanno considerati anche altri fattori. Ecco quali:

→ il clima; è importante scegliere specie che si adattino alle condizioni climatiche dell’area in cui ci troviamo

→  il terreno; preparalo eliminando pietre, radici, livellandolo e concimandolo all’occorrenza. Un terreno di buona qualità consentirà infatti alle piante di crescere in salute, al contrario – se povero di nutrienti – bisognerà intervenire.

→  le dimensioni; in base alla grandezza del giardino dovrai scegliere piante che in proporzione stiano bene. In uno spazio enorme potrai anche mettere un maestoso ulivo, ma in uno meno esteso pensi possa stare bene?

→  l’esposizione alla luce; alcune specie hanno bisogno di una certa quantità di sole, altre no. Prima di acquistarle pensa bene a dove andranno posizionate.

→  la coesistenza tra le diverse specie; se stai pensando di seminare o piantare specie diverse vicine tra di loro, assicurati prima che possano convivere o che abbiano caratteristiche agronomiche simili

Abbiamo finito? Niente affatto… non avrai mica dimenticato sedie, sdraio, tavoli e panchine?

#4 Scegliere l’Arredamento giusto

“Vermobil”, Set “Vegas” Pieghevole – Vieni a scoprirlo nel nostro Garden Center!

Uno dei motivi per cui stai progettando il tuo meraviglioso giardino è poter vivere indimenticabili momenti all’aperto. Per questo motivo la scelta dell’Arredamento è importante quanto tutto il resto: sia che si tratti di una sedia, di un divano, un tavolo o un dondolo scegliere il meglio che offre il mercato è la scelta più sensata.

L’Arredo da Esterno ha infatti la caratteristica di restare esposto al sole, alla pioggia, al vento, all’umidità: per tale motivo risparmiare oggi acquistando elementi di scarsa qualità è una sicura doppia spesa domani. Questo perché una volta usurati non potrete fare a meno di buttarli e sostituirli con altri nuovi.

Il nostro consiglio?

Compra mobili  di materiale resistente e di prima qualità, quelli che si acquistano davvero una volta nella vita: da Pollice Verde trovi tante soluzioni per rendere splendidi giardini, terrazze, verande e zone bordo piscina.

Potrai scegliere elementi d’arredamento dal design classico o moderno, mobili in grado di rendere il tuo stile unico e personale, di diverso stile e colorazione, in grado di adattarsi perfettamente al tuo Spazio Verde. Ma non solo!

Da noi potrai anche acquistare gazeboombrelloni e altre idee d’arredo outdoor delle migliori marche.

E quando la bella stagione terminerà?

Niente paura, potrai proteggere tutto con gli appositi Covertop Nortene, una gamma resistente ed elegante pensata per proteggere l’arredo da giardino: ne trovi di tantissime misure, per mobilio e persino condizionatori!

(Immagine tratta dal sito www.nortene.it)

 

#5 Creare atmosfera

 

progettare-un-giardino-pollice-verdeQuello che molti trascurano quando progettano il loro Spazio Verde è l’illuminazione. Infatti spesso si pensa al giardino come un luogo da vivere in pieno giorno e alla luce dal sole: ma hai pensato alla possibilità di una bella cena o grigliata in veranda? O una serata a guardare le stelle?

Come si fa però a rendere magico un giardino anche quando fa buio? Ma col giusto apparato di luci che – se posizionato con criterio – darà vita a contrasti cromatici in grado di mettere in risalto alcune zone particolari, darà profondità e renderà lo scenario ancora più suggestivo.

E gli insetti e le zanzare? Niente paura!
Continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook: presto ti daremo alcuni validi consigli per eliminare loro e altri animaletti indesiderati che potrebbero venire a farti visita!

Intanto sappi che all’illuminazione artificiale potrai affiancare anche delle candele alla citronella o delle fiaccole. E perché non piantare anche alcune piante come geranilavanda e basilico che fungono da potente barriera? E se non ti sembra ancora abbastanza, in questo articolo del nostro blog troverai altri rimedi 100% naturali per tenere lontani dal tuo nuovo e bellissimo giardino anche i fastidiosi parassiti.

Tutto chiaro? Pronto per dare vita al progetto e iniziare i lavori? Certo, sembra più facile a dirsi che a farsi. Ma proprio per questo motivo noi ti consigliamo di rivolgerti a un professionista: risparmierai senz’altro tempo e denaro e il risultato non potrà che essere soddisfacente!
Chiamaci allo 0932/642386 o scrivici al nostro indirizzo mail info@polliceverdesas.com: i nostri esperti ti aiuteranno nella ideazione e nella realizzazione di spazi verdi, pubblici e privati di qualsiasi tipologia come giardini, parchi, terrazze, balconi e non solo. Su richiesta, ci occupiamo inoltre anche della loro manutenzione.

Ma aspetta, c’è un’ultima cosa che devi assolutamente sapere!

Bonus Verde 2018: che cos’è?

bonus-verde-2018-pollice-verdeAdesso sei veramente convinto di rinnovare il tuo Spazio Verde: ma sai che farlo entro la fine del 2018 potrebbe farti risparmiare?

Se entro dicembre di quest’anno decidi infatti  di recuperare o sistemare giardini, terrazzi, balconi e verde di interesse storico, su un massimo di spesa fino a 5mila euro potrai beneficiare di una detrazione fiscale pari al 36%.

Ma quali sono le spese agevolabili con il bonus? Eccole:
• spese per il rifacimento di impianti di irrigazione
• spese per la sostituzione di una siepe
• spese per le grandi potature
• spese per la fornitura di piante o arbusti
• spese di riqualificazione di prati
• spese per lavori e interventi per la trasformazione di un’area incolta in aiuole e piccoli prati.

Quindi, se nei prossimi mesi  decidessi di sistemare il tuo giardino installando un impianto di irrigazione, spendendo  ad esempio 3mila euro, dalle tasse ti verrà detratto esattamente il 36%, cioè 1080 euro in 10 anni.

Insomma, quale miglior occasione per rinnovare il tuo spazio esterno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.