Legna, Carbonella o Bricchetti? Caratteristiche e differenze

Legna, Carbonella o Bricchetti? Caratteristiche e differenze

Cosa rende una grigliata davvero, davvero perfetta?

Il taglio di carne giusto, la migliore delle attrezzature, la tecnica di cottura che utilizzi per cuocere i tuoi cibi preferiti – lo saprai già – sono tutti elementi fondamentali.

Ma c’è un’altro fattore che un vero Barbecue Man non deve sottovalutare e cioè la scelta del combustibile. Ma perché è così importante? E perché dovresti scegliere uno o l’altro? Perché dovresti optare per la legna? E che differenza c’è fra carbonella e bricchetti? Quali caratteristiche hanno?

In questo articolo troverai tutte le risposte alle tue domande: pronto? Iniziamo subito!

La legna: per gli amanti della tradizione
legna-pollice-verde

Senza ombra di dubbio alcuno, i veri amanti del Barbecue fatto secondo tradizione preferiscono usare la legna. Ma chi pensa che il primo ramo caduto da un albero qualunque vada più che bene, si sbaglia di grosso.

Per ottenere il massimo dei risultati occorre usare legna che risulti essere:

  • asciutta, per evitare che produca più fumo del necessario
  • ben stagionata
  • secca
  • dura

Ma c’è dell’altro che va considerato e cioè

la giusta dimensione: i rametti più piccoli possono andar bene in fase di accensione ma non puoi pensare di cuocere i cibi solo con quelli perchè durerebbero pochi minuti. Da evitare anche i tronchi troppo grandi o di dimensioni eccessivamente differenti, la durata della brace potrebbe non essere omogenea per l’intero spazio in cui andrai grigliare e i tempi di cottura si allungherebbero. Preferisci dunque sempre rami di media dimensione e perlopiù simili fra loro.

il tipo: il bello di usare la legna per grigliare è l’aroma che lascia sui nostri cibi e soprattutto sulla carne. Ma anche in questo caso occorre prestare attenzione: evita legni di conifera, pino o quelli resinosi perchè rischi di offrire ai tuoi ospiti qualcosa dal retrogusto e dall’odore sgradevole.
Opta per legna di quercia, ulivo, frassino. Ottima anche quella di ciliegio, pioppo, vite o faggio.

Detto questo, sappi anche che scegliere di grigliare con la legna è per chi ha tanta pazienza e (inizialmente) poca fame: prima che infatti questa si trasformi in brace occorrerà aspettare almeno un’ora quindi se saper attendere non è uno dei tuoi pregi, meglio optare per la carbonella!

 

La carbonella: brevi cotture, deliziosi risultati

carbone-pollice-verde

Una volta ci si muoveva al grido di “Andiamo a tagliare la legna!”, oggi si risponde più spesso al “Ragazzi, andiamo a comprare la carbonella che oggi si griglia”.

Prodotta da un processo di combustione della legna in quasi totale assenza di ossigeno, la carbonella è la soluzione perfetta per una grigliata che si può improvvisare anche se l’ora di pranzo è vicina.

Una delle caratteristiche per la quale in moltissimi la preferiscono è infatti quella di arrivare alla temperatura ideale in breve tempo. Non solo, produce meno fumo rispetto alla legna e questo è sicuramente un gran vantaggio.

Ma ATTENZIONE!

Utilizzare la carbonella equivale a raggiungere temperature davvero elevate – anche fino a 700° – in meno di 30 minuti, quindi può andar bene per cotture di breve durata. Inoltre, essendo un derivato del legno naturale, i pezzi che troverete nei sacchetti in commercio saranno tutti di diverse dimensioni: questo rende impossibile una distribuzione uniforme del calore sulla griglia.

Occhio quindi a non distrarsi o allontanarsi troppo, non vorrai mica mangiare cibo carbonizzato?

Bricchetti: più che semplice carbone

Ovviamente anche questa terza soluzione è figlia del legno e di polvere di carbone mischiata con un legante, generalmente amido naturale, fino a formare piccoli ovuli dalle straordinarie proprietà.

Che differenza c’è fra carbonella e bricchetti quindi, vi starete chiedendo. Semplice!

Per prima cosa a differenza della prima, i bricchetti hanno tutti una forma simile, per non dire uguale. Questo garantisce una distribuzione uniforme del calore sulla griglia. Ma c’è dell’altro!

Le braci saranno pronti in circa 40/45 minuti ma, bruciando molto più lentamente della carbonella e a temperature decisamente più basse, avrai la certezza che il fuoco resterà acceso per parecchio tempo: cosa significa questo? Che potrai cuocere carni che necessitano di una cottura  più lunga senza preoccuparti però di incenerire tutto. Ti basti sapere che circa 50 bricchetti possono bruciare anche per due ore!

Il consiglio di Pollice Verde? Prima di porre il cibo sulla griglia aspetta che siano ben accesi, quando cioè si ricopriranno di cenere bianca.

Nel nostro Garden Center oltre a trovare carbonella delle migliori marche, trovi due ultime interessantissime novità: i bricchetti ecologici della McBrikett!

→ I Kokoko Eggs, ovvero autentici jolly, ideali per ogni tipo di Barbecue. Cosa li differenzia dai classici bricchetti?
– Sono molto più roventi
– Bruciano più a lungo, fino ad otto ore
– Ardono in maniera più uniforme
– Non fanno fumo nero all’accensione

Grazie alla loro superficie relativamente grande, gli Eggs ricevono una maggiore quantità di ossigeno, quindi bruciano di più. Il loro tempo di combustione va dalle 3 alle 6 ore, in base al Barbecue e alle condizioni atmosferiche: si tratta di un tempo di gran lunga superiore rispetto alla prestazioni del comune carbone vegetale.

I Bambuko sono realizzati invece utilizzando esclusivamente i residui dell’industria di bel bambù. Questo infatti viene raccolto quando diventa legnoso, intorno ai 3/5 anni e – non appena viene tagliato – dalla radice ricrescono subito i nuovi germogli. La purezza del Bambuko garantisce una combustione al 100% pulita, inodore, priva di fuliggine o fumo. Anche quando lo si tocca, le dita non si sporcano di nero. Con una temperatura di oltre 1000°C è possibile conferire alla bistecca e altri tagli di carne un irresistibile aroma grigliato.

Questi sono però solo alcuni dei moltissimi prodotti BBQ che puoi trovare da Pollice Verde: dai un’occhiata alla Vetrina della nostra pagina Facebook o vieni a trovarci in Via Ettore Fieramosca, a Ragusa. La stagione delle grigliate è iniziata: corri a far scorta!

Ma prima riepiloghiamo un po’ quanto detto in questo articolo!

 

Conclusioni

Pro della Legna
– Rilascia al cibo un delizioso aroma
– Rende magica l’atmosfera (da non sottovalutare!)

Contro della Legna
– Richiede molto tempo
– Produce molto fumo

_____________________________________________________________________________

Pro della Carbonella

– Buona infiammabilità 
– Minore sviluppo di fumo
– Può raggiungere elevate temperature (fino a 700°)

Contro della Carbonella
– Impossibile distribuire uniformemente il calore sulla griglia
– Brace di breve durata
– Non rilascia aromi
– Esige maggiori attenzioni per via delle alte temperature iniziali

____________________________________________________________________________

Pro dei Bricchetti
– Distribuzione uniforme del calore sulla griglia
– Brace di lunga durata
– Grande stabilità

Contro dei Bricchetti
– Bruciano ad una temperatura inferiore

_____________________________________________________________________________

Questo è quello che devi sapere per fare le tue scelte e quindi i tuoi acquisti. Se dovessi avere però ancora qualche dubbio chiamaci allo 0932/642386 o scrivici a info@polliceverdesas.com. Come sempre saremo felici di aiutarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.