Alberi da Frutto: tutto quello che c’è da sapere, consigli e curiosità

Alberi da Frutto: tutto quello che c’è da sapere, consigli e curiosità

Sia che tu abbia a disposizione un enorme terreno, sia che ne possegga uno piccolo, di una cosa siamo certi: nel tuo giardino gli alberi da frutto non possono mancare! Anche in un semplice vaso, pensa.

Questo è sicuramente il periodo adatto per metterli a dimora, ma prima di avventurarti nella coltivazione di questa o quella specie ci sono alcuni essenziali fattori da considerare: è infatti un’attività appassionante, gratificante quando arriverà il momento di raccogliere – letteralmente – i frutti del tuo lavoro.

Coltivare un albero da frutto è però anche un’attività molto delicata: improvvisando o non seguendo alcune fondamentali linee guida, è possibile che la pianta non attecchisca, che non cresca bene nella fase iniziale.

Ecco perché devi creare, fin dal primo istante, tutte le condizioni perché resista bene al freddo e al caldo, al vento e alle malattie: solo così, con un po’ di costanza e pazienza, potrai finalmente gustare i frutti dei tuoi alberi.

Eccoti dunque qualche alcune interessanti curiosità e consiglio utili: buona lettura!

 

Ma perché dovresti piantare uno o più alberi da frutto?

Iniziamo intanto con un’indicazione non banale: numeri alla mano, devi sapere che gli alberi da frutto possono regalare una rendita eccellente.

Ad esempio, un melo medio-piccolo con una vita produttiva di 15/20 anni può arrivare a produrre oltre 500 mele a stagione.

Calcolando quindi i costi necessari alla coltivazione e al mantenimento dell’albero, in 10 anni, un frutto arriverebbe a costarti un solo centesimo.

Questo ovviamente è un esempio e un discorso chiaramente “economico”, ma noi abbiamo un altro motivo – ancora più valido – per convincerti a coltivare alberi da frutto, soprattutto quelli delle nostre zone.

Continua a leggere e ne capirai il motivo.

Alle varietà più commerciali preferisci gli ecotipi delle nostre zone

pollice-verde-ragusa-ecotipi-sicilia

Intanto rispondiamo subito a una domanda che ti starai sicuramente ponendo: cosa sono gli ecotipi?

In parole semplici, gli ecotipi sono quelle specie di piante selezionate negli anni che si adattano facilmente al terreno e al clima di una determinata zona. Capirai quindi che molte di queste risalgono a tantissimi ani fa ed è per questo che ti consigliamo di preferirle.

La ragione? Negli ultimi decenni sono scomparse oltre il 95% delle antiche varietà coltivate e molte, ancora oggi, sono in via di estinzione perché si predilige l’acquisto di specie commerciali, magari più semplici da coltivare o con maggiore resa potenziale.

Questo però a discapito di varietà che via via stanno per scomparire: ma siamo ancora in tempo per evitarlo!

Coltivando questi ecotipi locali diventerai custode della nostra biodiversità agricola: la Sicilia è infatti tra le prime regioni d’Italia per numero e varietà di ecotipi.

Pensaci bene, dunque, prima di fare i tuoi acquisti in vivaio!

 

Ecotipi locali: eccone alcuni made in Sicily

pollice-verde-ragusa-albicocco-maialuoro

Come vi dicevamo, sono centinaia gli ecotipi della nostra Isola, ma ce ne sono alcuni che ci teniamo a farvi conoscere perché antichissimi e tipici della Sicilia orientale e della provincia di Ragusa. Davvero un’eredità da custodire e tramandare.

Inoltre, optare per alcune di queste varietà preoci – che fruttificano cioè prima –  ti consentirà di evitare trattamenti chimici, proteggerle da alcune malattie e dalla temibile mosca della frutta.

Ma vediamole insieme!

Albicocco maialuoro → Il temine “maialuoro” deriva da maggio e si riferisce a una qualità precoce che matura, appunto, a fine maggio. Il frutto è dolce e il seme si può mangiare come una mandorla, una specie purtroppo in via di estinzione e che difficilmente si trova in vendita.

Melo Antico Profumato →  È un albero rustico, dal portamento eretto, vigoroso e resistente al freddo. I frutti possono essere raccolti già dai primi di ottobre e si conservano bene: la polpa giallognola, è soda e croccante, con un succo aromatico e profumato, dal sapore dolce e allo stesso tempo leggermente acidulo.

Susino Pappagona →  Varietà molto antica caratterizzata da una maturazione molto precoce. L’albero ha un portamento medio e vigoroso mentre il frutto, al suo massimo sviluppo, è di dimensioni medio-grandi e di forma ellittica. Di colore giallo acceso, ha un sapore dolce. Matura solitamente intorno a metà giugno.

Pero di San Giacomo →  La pianta di Pero “San Giacomo” è un’altra delle varietà più antiche disponibili nel nostro vivaio: a maturazione avvenuta si presenta all’esterno di colore giallo oro, mentre sotto la buccia la polpa è marrone scuro. I frutti si iniziano a raccogliere tra settembre e ottobre e – raccontano le nostre nonne –  le pere sangiacomesi sono perfette per preparare deliziose insalate accompagnate da peperoni arrostisti, olive e alici.

Questi però sono solo alcune delle varietà che abbiamo da proporti: puoi ovviamente scegliere fra alberi di arance, mandarini, limoni e tutti gli agrumi di Sicilia che hanno reso la nostra terra famosa in tutto il mondo per la bontà dei suoi frutti.

Ma non solo, anche alberi di pesche, melograni, ciliegie e tanti altri: passa a trovarci a Ragusa, in Via Ettore Fieramosca,  226 e approfitta dell’esperienza dei nostri esperti vivaisti, sapranno guidarti nella scelta!

 

In vaso o a radice nuda?

pollice-verde-ragusa-piante-radice-nuda

Un’altra delle domande che chi si prepara ad acquistare un albero da frutto è: “Lo prendo in vaso o a radice nuda?”.

Intanto facciamo un po’ di chiarezza: sono “a radice nuda” tutte quelle piante con le radici ripulite dalla terra, che sono state estratte cioè dal terreno in cui sono state coltivate.

Il vantaggio di acquistare queste e non quelle in vaso?
• Sono più facilmente trasportabili
•  Costano meno

Di contro nel momento del trasporto e della messa a dimora, è d’obbligo prestare massima attenzione: l’apparato radicale deve essere trattato con delicatezza per fare in modo che attecchisca e “prenda confidenza” col nuovo terreno.

 

Quando piantare gli alberi da frutto?

pollice-verde-ragusa-quando-piantare-gli-alberi-da-frutto

Questo è sicuramente il periodo perfetto: siamo in pieno riposo vegetativo, quindi i mesi di gennaio/febbraio sono i più adatti – nelle nostre zone – per mettere a dimora gli alberi da frutto.

Ti occorrerà solamente verificare che il terreno non sia eccessivamente bagnato o gelato. Eviterai così di far subire alle radici un grosso shock.

Che tecnica utilizzare? In questo articolo del nostro blog trovi un paragrafo dedicato alla messa dimora degli alberi da frutto: dai un’occhiata, potrebbe tornarti utile!

Per qualsiasi altra informazione, consiglio o se avessi altre domande non esitare a contattarci:
📞 tramite il nostro numero di telefono 0932 642 386
📧  tramite la nostra mail info@polliceverdesas.com
📩  tramite messaggio privato nella nostra pagina Facebook o profilo Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.